Pubblica amministrazione

AFFIDAMENTO DEI LAVORI DI RECUPERO E RESTAURO DI PALAZZO COLONNA per il Comune di COLONNA

Ente: Comune di Colonna
Oggetto: AFFIDAMENTO DEI LAVORI DI RECUPERO E RESTAURO DI PALAZZO COLONNA per il Comune di COLONNA
Tipo di fornitura:
  • Lavori
Tipologia di gara: Procedura Aperta
Criterio di aggiudicazione: Offerta economicamente più vantaggiosa
Modalità di espletamento della gara: Telematica
Importo complessivo a base d'asta: € 2.462.351,92
Importo, al netto di oneri di sicurezza da interferenze e iva, soggetto a ribasso: € 2.391.370,81
Oneri Sicurezza (Iva esclusa): € 70.981,11
CIG: 8637684A52
CUP: E63C09000000006
Stato: In corso
Centro di costo: Dipartimento tecnico - Manutentivo - Urbanistico
Data pubblicazione: 26 marzo 2021 9:30:00
Termine ultimo per la presentazione di quesiti: 20 aprile 2021 12:00:00
Data scadenza: 30 aprile 2021 12:00:00
Documentazione gara:
Documentazione amministrativa richiesta:
  • Domanda di partecipazione (modello A)
  • Documento di Identità
  • Attestazione pagamento Contributo ANAC
  • Cauzione - Fidejussione
  • DGUE
  • PASS- OE
  • Certificazione SOA
  • Allegato_Modello_B_-_Dichiarazioni_Integrative_DGUE
  • Dichiarazione del consorziato
  • Dichiarazione ausiliario per avvalimento
  • Dichiarazione costituenda ATI
  • Eventuali altri documenti integrativi
  • Attestazione Presa Visione dei luoghi
Per richiedere informazioni: RUP Ing. Massimiliano Petrassi tel 06/9473101 tasto 5 sito internet Email: ufficio.tecnico@comune.colonna.roma.it, Pec: tecnico@pec.comunedicolonna.it

Pubblicazioni ai sensi dell'art. 29 D.lgs. 50/2016

Nome Data pubblicazione Categoria
modello assolvimento 01/04/2021 15:32 Altri Documenti
planimetria 15/04/2021 11:17 Altri Documenti

Risposte alle domande più frequenti (FAQs)

FAQ n. 1

Domanda:

Con la presente siamo a richiedere i dati per la compilazione del modello F23. Cordiali saluti.

Risposta:

in alternativa al modello F23 è possibile compilare ed allegare  la dichiarazione di assolvimento presente nella modulistica di gara

FAQ n. 2

Domanda:

Con la presente siamo a chiedere il seguente chiarimento: al punto 2.2 della pagina 4 di 22 del bando e disciplinare di gara viene richiesto di soddisfare (mediante SOA con progettazione o indicazione di un progettista ovvero partecipazione in RTI con un progettista) il possesso dei requisiti di progettazione di cui al punto 11.2 dello stesso documento. Facciamo presente che il paragrafo 11 del bando e disciplinare di gara non comprende il punto 11.2 pertanto non sappiamo quali siano i requisiti del progettista. Chiediamo inoltre se il requisito di progettazione sia un refuso poichè nel punto 1.3 del bando l'intero importo dei lavori è classificato in categoria OG2 e non vi sono importi destinati alla progettazione. Rimaniamo in attesa di un Vs. cortese riscontro e porgiamo cordiali saluti. Imprendo Italia Srl

Risposta:

Errata corrige art. 2.2 del disciplinare di gara leggasi:

Tutti i soggetti partecipanti alla gara, in forma singola, riuniti o consorziati, devono essere in possesso di attestazione S.O.A. ai sensi del D.P.R. 207/2010 di cui al punto 1.3, regolarmente autorizzata e in corso di validità.

I concorrenti devono essere in possesso della certificazione di sistema di qualità conforme alle norme europee della serie UNI EN ISO 9000 e alla vigente normativa nazionale rilasciata da soggetti accreditati ai sensi delle norme europee della serie UNI CEI EN 45000 e della serie UNI CEI EN ISO/IEC 17000, in corso di validità, ai sensi dell’art. 63, del D.P.R. 207/2010 e dell’art. 84 del D.Lgs. 50/2016 e s.m.i..

FAQ n. 3

Domanda:

il file XML del DGUE non è compilabile, o almeno non siamo riusciti a farlo potete verificare? grazie, cordiali saluti

Risposta:

Per la compilazione del file DGUE bisogna caricare il file precompilato .xml presente tra i documenti di gare al seguente link http://www.base.gov.pt/deucp/filter?lang=it selezionando la voce “operatore economico “

 

Sono comunque ammessi i DGUE compilati con altri sistemi purché mantengano il formato riportato nelle “Istruzioni per la compilazione del DGUE”

FAQ n. 4

Domanda:

Gentile RUP, con la presente si richiede la pubblicazione degli elaborati EA_R21, EA_R22 e EA_R23, menzionati a pagina 1 della RELAZIONE TECNICA MIGLIORIE PROGETTUALI (EA_M_R1) al fine di una corretta ed esaustiva offerta migliorativa. Distinti Saluti

Risposta:

Errata corrige: elaborato (EA_M_R1) RELAZIONE TECNICA MIGLIORIE PROGETTUALI 

La pagina 1 leggasi come segue:

INTERVENTI OGGETTO DI MIGLIORIE

 Sono previsti una serie di interventi migliorativi del progetto presentato, al fine del raggiungimento di un livello di qualità architettonica e impiantistica più alto.

 Le proposte di migliorie inerenti la parte architettonica, come meglio rappresentate negli elaborati EA_M_T1 , EA_M_T2 e EA_M_T3, sono:

FAQ n. 5

Domanda:

Spett. Le RUP, in riferimento al criterio di valutazione tecnica 2.1, visto il parere della soprintendenza del 18/05/2018 dove al punto 16 viene vietata la realizzazione dell'ampliamento del sottotetto al fine di realizzare i magazzini e servizi igienici, si chiede se è presente un ulteriore parere favorevole successivo allo stesso che permette la realizzazione di tali opere, che comunque comportano una variazione volumetrica in copertura. La ringrazio. Cordiali Saluti

Risposta:

In riferimento al criterio di valutazione tecnica 2.1 si precisa che tutti i pareri sono allegati e che l’eventuale realizzazione dell'ampliamento del sottotetto sarà oggetto di nuova verifica e conformità da parte della soprintendenza archeologica, belle Arti e Paesaggio di Roma

FAQ n. 6

Domanda:

Gentile RUP, in riferimento al criterio di valutazione tecnica 2.1 si chiede se è possibile modificare il progetto plano-volumetrico ed interno previsto a base di gara al fine di soddisfare il criterio; si chiede se il computo metrico delle migliorie posto a base di gara, che non sembrerebbe essere un elaborato progettuale, debba essere interpretato come guida alla redazione delle migliorie e pertanto suscettibile di modifica in funzione della proposta effettuata dall’operatore. Distinti Saluti

Risposta:

In riferimento al criterio di valutazione tecnica 2.1 si precisa che è possibile modificare il progetto plano-volumetrico, l’area oggetto dell’intervento di migliorie è individuata  nella planimetria  allegata nella sezione altri documenti.

Si tenga presente che le suddette modifiche saranno oggetto di nuova verifica e conformità da parte della soprintendenza archeologica, belle Arti e Paesaggio di Roma

Per quanto concerne il computo metrico delle migliorie posto a base di gara si precisa che lo stesso va considerato come guida ed è suscettibile di modifiche in funzione della proposta effettuata dall’operatore.

FAQ n. 7

Domanda:

In merito alla documentazione Amministrativa sia per la domanda di partecipazione che per le dichiarazioni sostitutive sul bando e disciplinare di gare vengono elencate delle dichiarazioni da fare (ad esempio autorizzazione all'accesso agli atti richiesto nella domanda di partecipazione Pag. 11 del bando) ma, nei modelli messi a disposizione alcune di queste dichiarazioni non vengono citate. Si richiede se vanno compilati i modelli senza modificarne il contenuto o si devono aggiungere le dichiarazioni richieste nel disciplinare ma mancanti nei suddetti modelli.

Risposta:

Con riferimento alla documentazione Amministrativa, si precisa che per le dichiarazioni richieste i cui modelli non sono  presenti agli atti, è possibile utilizzare modelli liberi.

FAQ n. 8

Domanda:

In seguito al sopralluogo abbiamo notato che il castello oggetto di intervento è già un cantiere aperto con istallati i ponteggi e dal cartello di cantiere si risale essere appartenenti all'Impresa Valentino Giuseppe Srl, vincitrice della precedente gara di appalto del 2012. Si chiede pertanto con l'aggiudicazione della nuova gara qual' è il ruolo della vecchia impresa? tutte le attrezzature verranno rimosse? L'aggiudicatario dovrà svolgere i lavori con interferenze dovute al vecchio cantiere attualmente bloccato?

Risposta:

Con riferimento ai ponteggi installati presso il cantiere, si precisa che gli stessi sono di proprietà dell'ente diversamente da quanto indicato nella vecchia segnaletica, gli stessi dovrenno essere adeguati nella fase di allestimento del  nuovo cantiere.

FAQ n. 9

Domanda:

In merito al sub-criterio 3.2 si chiede di precisare la tipologia e il numero di reperti da esporre nelle bacheche e vetrine Grazie

Risposta:

si precisa che ad oggi  non ci sono indicazioni specifiche al riguardo, saranno oggetto di  interlocuzione con la soprintendenza in fase di realizzazione dell'area museale

FAQ n. 10

Domanda:

Buongiorno, con la presente siamo a chiederVi i seguenti quesiti: - Qual è la destinazione d’uso dell’ampliamento in copertura (rif. criterio 2.1)? - Al fine di un corretto dimensionamento dei servizi igienici in copertura (rif. criterio 2.1) si vuol chiedere chi ne sarà fruitore (uomini, donne, disabili, personale interno, visitatori esterni). - In riferimento al criterio 2.2, dove si richiede l’utilizzo di pavimentazione in ardesia della zona dei servizi, tale materiale può essere considerato in sostituzione della voce da CME 188/29 A14.01.021 18/04/2018 e da voce del CMNE Migliorie N.P.arch 001 22/04/2010? In attesa di Vostro riscontro, porgiamo distinti saluti.

Risposta:

• Si specifica che l’area oggetto di ampliamento in copertura (rif. Criterio 2.1) dovrà avere  come destinazione servizi.
• I servizi igienici collocati nella nuova area a servizi,  andranno dimensionati in relazione al tipo di funzione proposte in fase di progettazione per l’area;
• Con riferimento al criterio 2.2 le voci da considerare sono quelle riportate nel CMNE Migliorie, considerando sempre che tali lavorazioni saranno oggetto di nuova verifica e conformità da parte della soprintendenza archeologica, belle Arti e Paesaggio di Roma